news

Il Consorzio Mugello Mediceo al suo battesimo nel nome del Galateo

Il Consorzio Mugello Mediceo al suo battesimo nel nome del Galateo

Mugello Mediceo
si è costituito ufficialmente ed è operativo per la realizzazione delle prime iniziative.
Il Consorzio, che si pone come obiettivo la valorizzazione del Mugello, dopo un lungo lavoro effettuato da un gruppo di volontari di diversa provenienza e diverse professionalità, inizia, con il botto, la propria avventura. Finalità del gruppo, presieduto dall’Avvocato Massimo Megli, una crescita territoriale che porti una valorizzazione non solo turistica, ma un risalto mediatico che dia un valore aggiunto alle attività ricettive ed alle imprese che su questo territorio operano.
L’iniziativa, promossa dal Viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini, anche esso mugellano, ha visto il lavoro appassionato dei sindaci del territorio e di numerosi professionisti in vari settori, impegnati per la valorizzazione del proprio territorio. Numerose anche le aziende di eccellenza, del Mugello ma non solo, che hanno aderito al progetto.
L’idea di fondo è quella di realizzare ogni anno delle iniziative di elevato livello culturale ed impatto mediatico, che avranno tra loro alcuni tratti comuni: una mostra, un processo di piazza, la cena di gala, il Premio Le Velo, un concorso letterario.
Il 2016 vedrà come protagonista Monsignor della Casa.
A far da scenografia quest’anno sarà la città di Borgo San Lorenzo, che ha dato i natali all’inventore del galateo. Il legame con eventi già esistenti sarà così motivo per una visita di alta qualità nel territorio con lo slogan: “10 ed 11 Settembre 2016, Mugello, un viaggio nella storia e nel gusto”.
Tra l’altro con un abbinamento perfetto ad una serie di iniziative già esistenti in Mugello (dal Diotto a Scarperia alle Vie del Gusto a Borgo San Lorenzo) che saranno dunque motivo valido per un week end lungo in Mugello, anche per i visitatori. Le Velo sarà invece lunedì 19 dicembre.
Il clou lo si avrà Sabato 10 settembre con un “processo in piazza”. Ha senso parlare ancora di buone maniere? Come è cambiato il galateo dai tempi di Monsignor della Casa? Come si applica il bon ton nella vita social? Ne discuteranno nomi come Vittorio Sgarbi, Selvaggia Lucarelli, Samuele Briatore, Guelfo Guelfi o Franco Cardini, con una giuria presieduta da Domenico Manzione e con la partecipazione del Teatro Idea. La sera una cena con i partecipanti alla giornata, all’insegna delle eccellenze culinarie mugellane proprio all’interno della Villa che ospitò ed ispirò il prelato di origini mugellane.
Domenica 11 Settembre, dalle 9.30, la prima estemporanea d’arte nel centro storico di Borgo San Lorenzo. Artisti da tutta la Toscana si confronteranno sul tema del “galateo nell’arte”. Un giorno di laboratorio in diretta, con spazi dedicati ad ogni singolo artista o associazione, attorno al quale il pubblico potrà seguire la realizzazione delle opere ed osservarne tecniche e strumenti utilizzati per ogni specifico settore artistico, che sia pittura, scultura, con i relativi materiali.  E poi corsi a cura dell’Accademia del Galateo, interventi culturali di numerose associazioni, reading, spettacoli e il “GALATEO MUGELLANO” talk show con degustazioni di prodotti mugellani d’eccellenza. Parleremo di formaggi, pane, birra artigianale e naturalmente… di bistecca con Dario Cecchini, il celebre macellaio di Panzano in Chianti.

There is one comment on this post;

  1. Grazie per queste iniziative che si pongono negli obiettivi del progetto europeo Faro che potrebbe essere u ottimo veicolo per la digfusoone della storia e della vultura del territorio. Paola Capirani
    http://libronelbicchiere.blogspot.it

Rispondi a paola capitani Annulla risposta

*Note: Your email will be kept secret and not be published